nota: il post che segue è tratto (e ispirato) dalla diretta streaming su Facebook che trovi alla nostra pagina Scopri e Realizza la Tua Missione di Vita (la trovi anche con @ScoprieRealizzaLaTuaMissioneDiVita) metti mi piace e impostala su “mostra per primi” in modo da non perderti nessun aggiornamento!

“La natura non fa le cose a caso”

Melissa Pietrobon

 

Per questo credo che se tu sei tra quelle persone che sentono che la loro vita potrebbe andare in maniera diversa, o se sei tra quelle persone che sentono che il proprio ruolo nel mondo è “qualcos’altro”, per me, per come vedo io le cose, c’è un motivo ben preciso, significa che è il momento di inseguire la propria natura più autentica e spirituale, riconnetterti con il proprio il tuo Sé più ampio, e dare finalmente VOCE a tutto questo verso quello che viene percepisci come il mondo esterno.

Moltissime persone hanno un problema riguardo a questo, e so di cosa si tratta perché l’ho vissuto in prima persona, e perché ho avuto modo di parlare con molte persone riguardo a questo.

Il problema è che abbiamo la sensazione di non sapere dove andare, di non sapere cosa siamo bravi a fare, abbiamo l’idea che la nostra strada sia sconosciuta.

Allora ho una bella notizia riguardo a questo, ed è che:

quando iniziamo a sentire che dobbiamo andare verso una strada diversa, in realtà siamo vicini a quella strada molto più di quanto noi non crediamo.

La brutta notizia è che viviamo (percepiamo) una DISTANZA..  beh, c’è un’altra buona notizia, fortunatamente è solo una illusione, è un fraintendimento che proviene dal modo in cui siamo abituati a leggere la realtà.

 

Quindi come fare per coprire, o quanto meno progressivamente accorciare questa distanza?

Ci sono 3 passi molto molto semplici:

LA PRIMA COSA è mettersi in uno stato d’animo di serenità, di unione con ciò che ci circonda e guardare ciò che è da un punto di vista responsabile e con questo intendo sentirsi PARTECIPI della propria realtà E NON SUCCUBI della nostra realtà.

IL SECONDO PASSO E’, DA QUESTO STATO DI UNIONE CON CIO’ CHE E’ E CON IL TUTTO, PARLARE A SE’ STESSI IN QUESTI TERMINI: TUTTE LE INFORMAZIONI DI CUI NECESSITO SONO GIA’ PRESENTI  E SONO DAVANTI A ME.

Basta parlare così? All’inizio magari si… Ma il nocciolo del processo in realtà è quello di nutrire una FIDUCIA CRESCENTE nel PRESENTE.

Più cresce la FIDUCIA, meno forza detengono i dubbi.

IL TERZO PASSO è quello di OSSERVARE QUELLO CHE E’ PER CIO’ CHE E’, quindi senza aspettative. Perché le ASPETTATIVE, lo dice la parola stessa, fanno ASPETTARE quindi mantengono quella percezione di distanza che, come ho detto poco fa, è fondamentalmente è una un fraintendimento.

 

Per quanto tempo fare questa operazione?

Innanzitutto, bastano pochissimi minuti al giorno, purché diventi sistematico.

Nel momento in cui cominciamo ad avvertire un certo FASTIDIO ogni volta che, per esempio siamo in ANSIA rispetto a ciò che cerchiamo o all’idea che non, e quindi avvertiamo il desiderio di tornare nel centro di noi stessi e in quello stato di fiducia nel presente, significa che siamo entrati in questo processo di guarigione.

Ti garantisco che questo sistema, fatto con consapevolezza, può portare a risultati che ora fatichi ad immaginare, è il sistema che applico sempre in varie situazioni, lo faccio anche quando fatico a vedere una soluzione, mi ripeto “La soluazione è davanti ai miei occhi e la riconosco con facilità”.

Puoi costruire quindi il “tuo sistema” per ogni situazione dove ti senti confusa, o dove hai difficoltà a trovare il tuo centro.

CONOSCI GIA’ IL PRIMO CORSO IN ITALIA PER ALLINEARTI ALLA TUA MISSIONE DI VITA?

SCOPRILO QUI, E’ GRATUITO!

Share This

Ti piace? Condividi! :-)

Se hai trovato utile quello che hai visto qui, potrebbe esserlo anche per qualcun altro. Condividi con i tuoi amici!

Ti piace? Allora condividi! :-)

Aiuta qualcun altro con quello che hai trovato qui, condividi!